Logo PsicologinapoliPsicologinapoli.it Studio Ceparano - Tisci Centro di Psicologia e Psicoterapia tel. 0917452260
telefono: 3929257199














Società Italiana per la Psicopatologia Fenomenologica  Rivista Comprendre  Scuola di Psicoterapia e Fenomenologia Clinica
 



indietro

Articoli

- L’incontro: il contributo di Bruno Callieri e Arnaldo Ballerini ….

- Presso l'allucinazione

- Annotazioni: la persona-paziente in emodialisi

- Appunti sul "mangiare"

- Mal di pancia: dolore e/o sofferenza?

- La depressione come fenomeno «ri-attivo».

- Fobia (fobie). Il fobico: AVERE LA "PAURA"!

- Esperienza ipocondriaca

- Anima gemella - Alter Ego

- Su l'attacco di panico

- Fluenza d'Espressione e Formazione

- BREVI CONSIDERAZIONI SUL LINGUAGGIO E SULLA SCHIZOFRENIA

- Osservazioni di ordine generale sui principali approcci allo studio della Schizofrenia paranoidea

- La clinica della Verneinung e clinica della Verwerfung: il “no” di Bartleby e il “no” di Chance di “Oltre il giardino”

- Sulla linguisticità della schizofrenia

- Beethoven - Sonata Kreutzer n° 9

- Sfogo sulle Passioni Tristi

- Pre-psicosi, scatenamento, stabilizzazione

- INTRODUZIONE ALLE TECNICHE NELLA -PSICOTERAPIA FOCALIZZATA SUL TRANSFERT-

- La Ricerca come possibilità della Cura

- Il mondo magico

- Esercizi di fenomenologia

- Disturbo del Comportamento Alimentare

- Cura

- Biologicamente psichico

- Elementi di una teoria gruppoanalitica postfoulkesiana

- Che significato ha quell’Immagine?

- SPUNTI DI RIFLESSIONE SULLA TOSSICOMANIA

- IL LINGUAGGIO TRA L’ESSERE STRUMENTO DI COMUNICAZIONE E MODO D’ESSERE

- DAL ROMANZO “IL GIOVANE TORLESS” DI MUSIL

Il romanzo di Musil percorre uno spaccato di vita del giovane Torless e dei suoi amici e mette in luce le scottanti problematiche tipiche dell’età puberale e adolescenziale come il difficile rapporto con i genitori, la grande curiosità sessuale e i turbamenti ad essa legati.
Il romanzo si apre, quasi immediatamente, con la descrizione dello stato d’animo del giovane in seguito al suo ingresso presso un famoso collegio lontano da casa. Nei primi tempi Torless è assalito da una terribile nostalgia, la notte non fa altro che piangere e non è interessato a nulla. Scrive di continuo lettere ai genitori e vive in quelle lettere. Crede si tratti del desiserio dei suoi genitori ma in realtà è qualcosa di diverso e di più indefinito. Ben presto infatti quella nostalgia lascia il posto al vuoto. Questo stato d’animo, questo senso di vuoto è una condizione tipica dell’adolescenza: è la paura di crescere, anzi più precisamente, è il vuoto che deriva dal conflitto tra il desiderio e la paura di crescere. In questi momenti si può solo procedere, fermarsi o tornare indietro; è come se ci si trovasse di fronte ad un bivio, tra passato e futuro.
Nei giorni seguenti Torless stringe nuove amicizie (Reiting e Beineberg) che perdurano pressocchè per il resto della sua permanenza all’interno del collegio. Questi nuovi amici sono i peggiori della classe a causa della loro violenza e brutalità. Torless non è come loro, tiranno e violento, ma d’altra parte li rispetta in quanto sono in una posizione di prestigio, anche perché è l’unica cosa che lo scuote un po’ dalla noia, dalla monotonia. Si sente, però, tormentato e diviso tra due mondi: uno borghese in cui tutto è ordinato e razionale, l’altro fantastico e pieno di mistero, di tenebre, di sangue e di imprevisti. Reiting e Beineberg fanno cose terribili come quella di spogliare, frustare e seviziare un altro compagnio, Basini, e Torless assiste a tutto ciò. Questo è un altro aspetto tipico di questa fase della vita. Spesso, infatti, i ragazzi possono dar sfogo anche alle loro pulsioni aggressive, sono capaci di compiere bravate ai danni dei coetanei più deboli (come è Basini nel romanzo) che possono esser sottoposti a piccole prepotenze o a vere e proprie persecuzioni fisiche e psicologiche. Si tratta del classico gioco crudele fra persecutore e vittima che nel caso specifico è una sopraffazione che ha soprattutto lo scopo di umiliare la vittima, rendendola psicologicamente succube dei suoi persecutori.
Torless, ad un certo punto, vive un periodo in cui è assalito continuamente da fantasie di natura perversa; ciò accade soprattutto nel momento in cui si sente più serio e innocente e questo lo inquieta. Nel periodo successivo Torless si reca di continuo da una donna, una prostituta di nome Bozena; quelle visite diventano il suo solo e segreto piacere. Durante gli incontri prevalgono i sentimenti di vergogna e di paura per le possibili conseguenze, ma è proprio questo che lo accita anche per il fatto che vede quellaa donna come una creatura di spaventosa bassezza, come una meretrice matura e decaduta. L’eccita rifugiarsi da quella donna nudo, spogliato di tutto e in una pazza corsa. Torless in uno degli incontri non riesce a dimenticare sua madre, tramite lui un rapporto unisce le due. La sfera della sessualità è molto complessa nell’adoloscenza. L’adolescente, ad un certo punto, si accorge che non solo le stimolazioni fisiche suscitano desiderio e piacere, ma anche le immagini mentali, le fantasie erotiche, i sogni che diventano il filo conduttore che lega la mente e il corpo anche nella sessualità. Il secondo aspetto che caratterizza la sessualità nell’adolescente ed in particolare il rito d’iniziazione, e questo valeva soprattutto nel passato, è quello di avventurarsi sul terreno della “conoscenza carnale” attraverso l’aiuto della classica prostituta, un officiante, un personaggio che entra a far parte della storia di formazione dell’adolescente. La femminilità appare come un gigante dai seni enormi, una regina della notte sguaiata e svestita che incute più terrore che desiderio; è un’immagine di donna, dominatrice e onnipotente, carica di una sessualità minacciosa e divorante. Ma il primo amore è sempre la madre che rappresenta, secondo Jung, nello stesso tempo il calore terrestre del grembo e la sua oscurità, la luce solare delle origini e la sua prossimità con le tenebre della morte, il senso delle origini e il presagio della fine.
In collegio, nei giorni seguenti, accade qualcosa che turba molto Torless e che egli ritiene irreparabile. Un loro compagnio (Basini) ruba dei soldi a un altro compagno. Torless, allora, scrive una lettera ai genitori nella quale racconta ogni cosa. La loro risposta e il loro parere  non è, però, quello che Torless si aspetta. I genitori sono indulgenti mentre Torless è convinto per l’allontanamento del ragazzo dall’istituto. Torless sente che alla lettera dei genitori manca qualcosa cioè capire che è successo una cosa che tra le persone di un certo ceto non dovrebbe mai accadere. Così strappa la lettera e quella è la prima volta in cui viene meno alla pietà filiale. Ora, nell’adolescente, rispetto al passato, si accentua il processo di revisione critica e ciò favorisce una maggior autonomia di giudizio senza che l’adolescente debba più conformarsi passivamente al pensiero e ai desideri dei genitori.
Un giorno Torless si reca a fare una passegiata nel parco e lì si accorge di quanto è alto il cielo e inizia a riflettere sulla questione dell’infinito, della mancanza di una fine, di una realtà che và oltre l’intelletto. In un altro periodo, si tormenta pensando alla matematica, ai numeri immaginari e al fatto che con questi numeri impossibili si possono comunque fare dei calcoli reali che portano a un risultato concreto. Un pomeriggio allora Torless si reca dal suo professore di matematica per chiedere dei chiarimenti e lì rimane affascinato da un volume di filosofia che questo tiene nello studio. Quello stesso giorno Torless prende dal suo cassetto tutti i saggi poetici da lui scritti ed uno alla volta li strappa in piccoli pezzi e li butta nel fuoco. Il giorno dopo acquista quel volume e prova a leggerlo. La delusione è tanta perché non capisce neanche una parola. Un altro periodo ancora è caratterizzato dall’interrogarsi sulla sua sensualità, qualcosa che lui sente dentro di se ma che non riesce a capire. Questi passaggi vissuti da Torless sono anch’essi tipici di quei cambiamenti che avvengono durante l’adolescenza. Si tratta della sempre crescente capacità di ragionamento e di riflessione, della capacità di pensare in termini astratti e ancora dell’interesse per i grandi temi filosofici dell’esistenza, della verità, dell’etica e così via. Inoltre l’adolescente non limita più le sue passioni entro una cerchia protettiva del privato come possono essere per esempio le poesie (quindi il gesto di strapparle può essere il segno di distaccarsi dal passato) ma cerca nuovi interlocutori, comincia a porsi all’ascolto degli altri mettendo in gioco se stesso, le cose in cui crede e in cui spera. Ora i grandi problemi “filosofici” vengono cercati nella realtà che li circonda, nei libri, nelle discussioni con gli amici o con gli insegnanti.
Ritornando all’episodio in cui Basini è stato vittima di abusi, in quel momento, Torless, mentre assiste alla scena, sente di essere eccitato sessualmente. Nei giorni seguenti, e sempre più di frequente, egli avverte delle strane emozioni, degli impulsi sensuali quando guarda Basini. Ma al solo pensiero che si tratti di un desiderio sessuale gli viene il disgusto, ma più aumenta il disgusto è più il suo impulso di avvicinarsi a Basini aumenta. Tutto ciò finchè Basini si spoglia davanti a lui; Torless è catturato dalla bellezza del suo corpo, ma non appena si rende conto che Basini è un maschio, prova vergogna eppure ha la sensazione che una ragazza non potrebbe essere diversa. Torless si vergogna soprattutto perché sente di provare affetto per Basini. Ma Basini è semplicemente l’oggetto provvisorio e occasionale di un desiderio che cresce diventando una fame nuova e priva di oggetto. In realtà fra maschi le pulsioni sessuali sono meno nascoste e possono più facilmente essere messe in atto. Ci possono essere così esperienze erotiche fra maschi non prive anche di un coinvolgimento emotivo. Il ragazzo può così confrontarsi con le proprie inclinazioni gay, non solo sul piano erotico, ma anche su quello affettivo, in una specie di banco di prova della propria identità sessuale. E proprio perché l’adolescenza è una fase di transizione, anche l’inclinazione omosessuale, non sfocia necessariamente in una scelta definitiva ma in molti casi rappresenta un ulteriore rito di passaggio nella ricerca della propria identità sessuale (molto frequente soprattutto nei maschi).
Infatti il Torless divenuto maturo non si pente mai di tutto ciò che è accaduto e Basini  diviene per lui, a posteriori, uno strumento di formazione. In più Torless è consapevole che molto è dovuto alle particolari condizioni di vita del collegio, che rinchiude le esuberanti energie giovanili che si accavalcano alla rinfusa e che fanno perdere la testa. Anche il luogo dove abita Bozena (che vede dal finestrino del treno che fa ritorno a casa) ora appare a Torless inoffensivo. La figura materna perde quella sua demonicità e ciò probabilmente perchè Torless ha ormai portato a termine il proprio processo di individuazione.

dott.ssa Giorgia Tisci (16 mag. 2006)

- DISTURBI DI PERSONALITA’ SECONDO IL MODELLO COGNITIVO ITALIANO

- LACAN E LE CONCEZIONI CLASSICHE DELLA PSICHIATRIA:

- I DISTURBI ALIMENTARI DAL PUNTO DI VISTA PSICOANALITICO

- In Zygmunt Bauman, Dentro la globalizzazione. Le conseguenze sulle persone, Laterza, 2001, Bari.

- IL COMPLESSO, FATTORE CONCRETO DELLA PSICOLOGIA FAMILIARE.

- ANALISI FENOMENOLOGICA: ESSER MADRE

- LA PSICOTERAPIA SECONDO IL MODELLO DI J. WEISS

- Filosofia e Psicoterapia

- Temperamento, Personalità, Carattere E Psicopatologia nell'eroinomane in dissefuazione

- Valutazione del profilo della personalità nell’ambito della Sanità Pubblica nei riguardi di atti tesi al raggiungimento di un obbiettivo “burocratico”: l’utilizzo del test psicometrico di personalità.

- Tecniche di Sostegno Psicologico per un’ottimale “Compliance” al programma Sport Terapeutico

- Linguaggio e schizofrenia: così come mi appare

- La Personalità: tra il senso comune e le mie infrafilosofie



indietro

     
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3 Italia
Tel. 0817452260
info@psicologinapoli.it

Aggiornato: Novembre 29, 2016 13:52